Casale Certosa Logo


Sono gli inizi degli anni '60 quando la famiglia Cosmi decide di fondare l'azienda agricola Casale Certosa e da allora ne ha sempre seguito direttamente la conduzione.
Cinquant'anni di esperienza e passione, dedicati al desiderio di coniugare i tradizionali sistemi di allevamento della vite con le moderne tecniche di vinificazione.
Una azienda molto attenta nella scelta dei propri collaboratori e delle teconolgie da adottare. Ecco uno dei motivi dell'ottimo rapporto ottenuto tra qualità e prezzo.


L'antico sistema di allevamento a cordone speronato viene messo a frutto grazie ad un parco macchine all'avanguardia per la lavorazione delle uve, dei mosti e del vino.
Tutti i vini sono prodotti con uve raccolte esclusivamente nei vigneti dell'azienda.


I vigneti sono coltivati con programma di difesa biologica con irrorazioni antiparassitarie di sola origine minerale e con concimazioni di sola origine vegetale (sovesci). Dal 2004 l'azienda ha ottenuto la certificazione da agricoltura biologica e dal settembre 2011 è iniziato un percorso verso l'agricoltura biodinamica.

Il casale

I vigneti sono coltivati con programma di difesa biologica con irrorazioni antiparassitarie di sola origine minerale e con concimazioni di sola origine vegetale (sovesci).
Dal 2004 l’azienda ha ottenuto la certificazione da agricoltura biologica e dal settembre 2011 è iniziato un percorso verso l’agricoltura biodinamica.

La maggior parte dei vigneti è allevata a filare con sistema di potatura a cordone speronato.
I vitigni coltivati sono: malvasia puntinata, grechetto, bombino bianco, trebbiano giallo, malvasia di Candia, merlot, cabernet sauvignon, syrah, montepulciano e sangiovese.

Una attenta selezione delle uve al momento della vendemmia facilita la vinificazione in cantina.
Nelle cantine si trovano macchinari all’avanguardia per la lavorazione delle uve, dei mosti e del vino.